Fuorigioco per Curiosity!
NASA/JPL/Università dell’Arizona
Fuorigioco per Curiosity!
ESP_037117_1755
Inglese   

twitter  •  facebook  •  google+  •  tumblr

AUDIO
MP3

SFONDO
800
1024
1152
1280
1440
1600
1920
2048
2560
2880

HIFLYER
PDF (28x43 cm)

HISLIDES
PowerPoint
Keynote
PDF

Chiamare il fuorigioco è giusto, in questo caso, ma non ditelo gli arbitri della FIFA.

HiRISE ha catturato questa immagine il 27 giugno 2014, quando Curiosity aveva appena varcato il bordo 3-sigma dell'ellisse di atterraggio (la linea blu è il bordo dell’ellisse). OK, non sento ancora alcun tifo, quindi è necessario chiedersi “cos'è l'ellisse di atterraggio a 3-sigma?”

E' una previsione statistica, del luogo su Marte, nel quale il rover potrebbe atterrare, date le incertezze sulle condizioni atmosferiche durante l'ingresso e la discesa nell’atmosfera marziana. “3-sigma”, quindi, significa “3 deviazioni standard”, ovvero il rover aveva un’alta probabilità (fino al 99,9%) di atterrare da qualche parte all’interno di questa ellisse.

Gli ellissi 3-sigma danno un buon grado di controllo durante le fasi di selezione del sito di atterraggio, non si vuole far atterrare il rover in siti pericolosi in cui sono presenti macigni o scogliere su cui schiantarsi o precipitare. Pertanto l’MSL non ha tentato di atterrare alla base del monte Sharp, dove però si trovano i terreni più interessanti da esplorare (come visto dall’orbita), ma ha invece trascorso quasi un anno marziano viaggiando (ed esplorando) fino ad arrivare al bordo dell’ellisse di atterraggio.

Forse gli appassionati di siti di atterraggio adesso stanno tifando? Proviamo così: ora che MSL è fuori dal sicuro ellisse di atterraggio, il paesaggio diventerà sempre più interessante. Il rover è in grado di guidare attorno elementi del paesaggio che altrimenti sarebbero stati troppo pericolosi durante la fase di atterraggio. Sia il paesaggio che la geologia dovrebbe essere più emozionanti nel prossimo anno marziano. In realtà, scorrendo verso sud nell’immagine che HiRISE ha fotografato ci viene data un'anteprima su quello che il rover incontrerà: molte scogliere e zone increspate di sabbia.

Traduzione: Pasquale Sciarretta

 
Data di acquisizione
27 giugno 2014

Ora su Marte
3:44 PM

Latitudine (centrata)
-4.7°

Longitudine (Est)
137.4°

Altitudine della sonda
277.1 km

Scala originale dell’immagine
27.7 cm/pixel (con 1 x 1 binning) e gli oggetti di 83 cm attraverso sono risolti

Scala dell’immagine proiettata:
25 cm/pixel

Immagine proiettata
Equirettangolare (e il nord è su)

Angolo di emissione
14.1°

Angolo di fase
45.5°

Angolo di incidenza del Sole
58°, e il Sole è localizzato 32° sopra l’orizzonte

Longitudine solare
152.5°, estate settentrionale

JPEG
Nero e bianco:
proiettato  non proiettato

Colore IRB:
proiettato  non proiettato

Colori combinati IRB:
proiettato

Colori combinati RGB:
proiettato

Colore RGB:
non proiettato

JP2 per scaricare
Nero e bianco:
proiettato (811 MB)

Colore IRB:
proiettato (491 MB)

JP2 EXTRAS
Nero e bianco:
proiettato  (381 MB)
non proiettato  (423 MB)

Colore IRB:
proiettato  (149 MB)
non proiettato  (389 MB)

Colori combinati IRB:
proiettato  (204 MB)

Colori combinati RGB:
proiettato  (195 MB)

Colore RGB:
non proiettato  (376 MB)
Etichette per i prodotti
Nero e bianco
Colore
Colori combinati IRB
Colori combinati RGB
Prodotti EDR

Prodotti fotografici
“Drag & drop” per usare con HiView, oppure clicca per scaricare.

NB
IRB: Infrarosso–rosso–blu
RGB: Rosso–verde–blu


Addenda
Il Jet Propulsion Laboratory della NASA dirige la sonda MRO. La fotocamera fu costruita da Ball Aerospace & Techologies Corp., e il suo progetto è realizzato dall’Università dell’Arizona.