Come  nata la Valles Marineris?
NASA/JPL/Università dell’Arizona
Come nata la Valles Marineris?
ESP_025415_1675
Inglese   

twitter  •  tumblr

HICLIP
720p (MP4)
Audio (MP3)

SFONDO
800
1024
1152
1280
1440
1600
1920
2048
2560

HIFLYER
PDF (28x43 cm)

HISLIDES
PowerPoint
Keynote
PDF

Questa immagine ritrae parte di un cratere da impatto di circa 50 Km di diametro. Il cratere era visibile sia nella immagini del Mariner 9 che del Viking Orbiter acquisite qualche decennio fa. Quelle immagini vennero interpretate come la prova certa che il fondo della Coprates Chasma era una vecchia superficie come quella degli altipiani circostanti a nord e sud del canyon sprofondate di oltre 10 Km in un unico ed enorme blocco di crosta.

Tuttavia, questa immagine e le altre acquisite dallMRO rivelano un cratere geologicamente giovane con molti meno crateri secondari sovrapposti rispetto agli altipiani circostanti ed una morfologia di primo impatto molto ben conservata. Questo cratere deve quindi essersi formato dopo la creazione della Valles Marineris, e non prova, di per s, che questa porzione del sistema di canyon si sia formato dallo sprofondare di un unico blocco gigante di crosta.

La creazione del Valles Marineris ha comportato enormi sconvolgimenti della crosta e potrebbe aver avuto una storia pi complessa. Molte delle grandi frane della Valles Marineris potrebbero essersi innescate a seguito di questo grande impatto.

Traduzione: Pasquale Sciarretta

 
Data di acquisizione
28 dicembre 2011

Ora su Marte
2:54 PM

Latitudine (centrata)
-12.4°

Longitudine (Est)
294.8°

Altitudine della sonda
266.0 km

Scala originale dell’immagine
53.2 cm/pixel (con 2 x 2 binning) e gli oggetti di 160 cm attraverso sono risolti

Scala dell’immagine proiettata:
50 cm/pixel

Immagine proiettata
Equirettangolare (e il nord su)

Angolo di emissione
0.1°

Angolo di fase
53.3°

Angolo di incidenza del Sole
53°, e il Sole è localizzato 37° sopra l’orizzonte

Longitudine solare
49.5°, primavera settentrionale

JPEG
Nero e bianco:
proiettato  non proiettato

Colore IRB:
proiettato  non proiettato

Colori combinati IRB:
proiettato

Colori combinati RGB:
proiettato

Colore RGB:
non proiettato

JP2 per scaricare
Nero e bianco:
proiettato (405 MB)

Colore IRB:
proiettato (238 MB)

JP2 EXTRAS
Nero e bianco:
proiettato  (194 MB)
non proiettato  (189 MB)

Colore IRB:
proiettato  (75 MB)
non proiettato  (244 MB)

Colori combinati IRB:
proiettato  (405 MB)

Colori combinati RGB:
proiettato  (361 MB)

Colore RGB:
non proiettato  (217 MB)
3D
Proiettato, risoluzione ridotta (PNG)
JP2 per scaricare

Etichette per i prodotti
Nero e bianco
Colore
Colori combinati IRB
Colori combinati RGB
Prodotti EDR

Prodotti fotografici
“Drag & drop” per usare con HiView, oppure clicca per scaricare.

NB
IRB: Infrarosso–rosso–blu
RGB: Rosso–verde–blu


Addenda
Il Jet Propulsion Laboratory della NASA dirige la sonda MRO. La fotocamera fu costruita da Ball Aerospace & Techologies Corp., e il suo progetto è realizzato dall’Università dell’Arizona.