Un doppio strato di materiale eiettato in un cratere della regione di Arabia
NASA/JPL/Università dell’Arizona
Un doppio strato di materiale eiettato in un cratere della regione di Arabia
ESP_024872_2175
Inglese   

twitter  •  google+  •  tumblr

SFONDO
800
1024
1152
1280
1440
1600
1920
2048
2560


Durante la formazione dei crateri da impatto, questi vengono in genere circondati da materiale eiettato che viene espulso dall’ impatto e che si deposita sul terreno circostante. A volte ci sono più fasi di materiale che ricadono sul terreno (sebbene tutte siano il risultato dello stesso fenomeno), creando l’ illusione di materiale stratificato.

Questo doppio strato di materiale eiettato si è formato sul limitare di un cratere più vecchio, preesistente, il cui bordo ha deviato parte del materiale espulso dal nuovo cratere. Poiché il bordo ha deflesso in modo differente le due diverse fasi di materiale, siamo in grado di studiare il modo in cui questo materiale è stato depositato e trasportato. Alla risoluzione consentita dalla HiRISE, forse sarà possibile determinare la topografia del bordo del cratere preesistente che ha deviato il flusso e misurarne l’ altezza.

Questo cratere è inusuale anche perché è situato all’ esterno delle pianure settentrionali di Marte e perché è relativamente giovane.

La presente descrizione è basata sull’ originale spiegazione scientifica

Traduzione: Roberto Gorla

 
Data di acquisizione
16 novembre 2011

Ora su Marte
2:20 PM

Latitudine (centrata)
37.0°

Longitudine (Est)
350.6°

Altitudine della sonda
318.3 km

Scala originale dell’immagine
63.7 cm/pixel (con 2 x 2 binning) e gli oggetti di 191 cm attraverso sono risolti

Scala dell’immagine proiettata:
50 cm/pixel

Immagine proiettata
Equirettangolare (e il nord è su)

Angolo di emissione
22.4°

Angolo di fase
61.4°

Angolo di incidenza del Sole
40°, e il Sole è localizzato 50° sopra l’orizzonte

Longitudine solare
30.5°, primavera settentrionale

JPEG
Nero e bianco:
proiettato  non proiettato

Colore IRB:
proiettato  non proiettato

Colori combinati IRB:
proiettato

Colori combinati RGB:
proiettato

Colore RGB:
non proiettato

JP2 per scaricare
Nero e bianco:
proiettato (662 MB)

Colore IRB:
proiettato (355 MB)

JP2 EXTRAS
Nero e bianco:
proiettato  (367 MB)
non proiettato  (270 MB)

Colore IRB:
proiettato  (169 MB)
non proiettato  (279 MB)

Colori combinati IRB:
proiettato  (691 MB)

Colori combinati RGB:
proiettato  (645 MB)

Colore RGB:
non proiettato  (269 MB)
3D
Proiettato, risoluzione ridotta (PNG)
JP2 per scaricare

Etichette per i prodotti
Nero e bianco
Colore
Colori combinati IRB
Colori combinati RGB
Prodotti EDR

Prodotti fotografici
“Drag & drop” per usare con HiView, oppure clicca per scaricare.

NB
IRB: Infrarosso–rosso–blu
RGB: Rosso–verde–blu


Addenda
Il Jet Propulsion Laboratory della NASA dirige la sonda MRO. La fotocamera fu costruita da Ball Aerospace & Techologies Corp., e il suo progetto è realizzato dall’Università dell’Arizona.